La leggenda del Ponte dell'Arcobaleno

 

Poco prima della porta del regno dei morti, esiste un luogo chiamato Ponte Arcobaleno. Si tratta del luogo dove cani, gatti, conigli e tutti quegli animali che ci hanno dato gioia e felicità risiedono in armonia. 

Il Ponte dell'Arcobaleno è un luogo meraviglioso, con erba fresca e profumata, alberi da graffiare, legni da mordere che non si consumano mai, palline da tennis a non finire! Qui gli amici a 4 zampe trovano sempre il loro cibo preferito (e nessuno li tiene a stecchetto perché tanto non si ingrassa!), ci sono molti ruscelli e laghetti fangosi in cui tuffarsi, ma anche ripari comodi e soffici per i sonnellini. Vivono tutti felici in armonia, anche se al momento del loro trapasso erano malati, menomati, vecchi e sofferenti, ora sono tornati nel pieno delle forze come appena venuti al mondo. 

In questo luogo, gli amici pelosi, stanno alla grande. Ma alcuni, in alcuni momenti, sentono che manca loro qualcosa... capita che un gatto si avvicini allo soglia del Ponte Arcobaleno e fissi la linea dell'orizzonte oppure che un cane molli improvvisamente il legnetto con cui stava giocando e si volti, guardando lontano. Il suo abbaiare o miagolare diventa forte e, nelle giornate in cui in cielo compare l'arcobaleno, è possibile che il padrone nostalgico, giù sulla terra, possa sentirlo. E' il segnale che tutto va bene e che sono sempre lassù ad aspettare fedelmente. 

Certe volte un cane si sveglia d'improvviso, alza le orecchie e abbaia, correndo veloce verso la collina che lo separa dal Paradiso. Le sue zampe sono forti e veloci ed arriva in pochi secondi oltre l'ostacolo. Il suo padrone, che in vita l'aveva tanto pensato ed amato, è finalmente arrivato! Ci saranno coccole e feste (qualche persona viene anche buttata a terra dall'entusiasmo del ritrovato amico), baci umidicci e scondizolii forsennati. 

 

E sarà allora che, insieme, attraverserete il Ponte dell'Arcobaleno per non lasciarvi più!